Home Notizie di intrattenimento horror [Beyond Fest 2020] Recensione: "Archenemy" Una visione cruda dei supereroi e della gloria precedente

[Beyond Fest 2020] Recensione: "Archenemy" Una visione cruda dei supereroi e della gloria precedente

by Jacob Davison

Il genere dei supereroi negli ultimi anni è diventato un palo del cinema e della cultura pop, nel bene e nel male. In tal modo, per i principali franchise come I VendicatoriBatmanUomo Ragno e così via, hanno elevato gli adattamenti dei fumetti a stravaganze multimilionarie. Ma ci sono ancora molti tipi diversi di storie da raccontare e molte che possono essere raccontate da terra, invece che dal cielo. Come cosa succede se un eroe perde i propri poteri? Cosa fanno allora? Questa è l'impostazione per Acerrimo nemico.

 

Max Fist (Joe Manganiello, True Blood) è il supereroe più potente dell'universo. Almeno lo era. Ora, è un senzatetto e alcolizzato con possibili manie di grandezza e un problema di rabbia. Punzonare muri di mattoni e desiderare di poter perforare gli edifici come sostiene di poter fare. È sotto preavviso in una grande città, umiliato dal suo barista e trattato come una seccatura finché non incontra qualcuno disposto ad ascoltarlo davvero. Criceto (Skylan Brooks, Le menti più oscure) è un vlogger e reporter locale alla ricerca di un grande scoop e vede la sua possibilità con Max. Sebbene abbia i suoi dubbi sulle fantastiche storie di supereroismo di Max Fist e sul suo nefasto Archenemy dal suo universo natale, almeno lo faranno per divertimento. Ma avrà bisogno dell'aiuto di Max quando sua sorella Indigo (Zolee Griggs, Po) rimane impigliato con The Manager (Glenn Howerton, C'è sempre il sole a Filadelfia) un vizioso signore del crimine che vuole Indigo nelle sue grinfie. Ora i fratelli devono collaborare con Max Fist e scoprire se le sue storie sono vere o se è un pazzo. O forse entrambi?

Immagine tramite IMDB

 

Acerrimo nemico viene dallo sceneggiatore / regista Adam Egypt Mortimer, che ci ha regalato il film horror sulla mente e sul corpo del 2019 Daniel non è reale. Proprio come il suo ultimo progetto, ha realizzato qualcosa che sfida a essere incastrato in un genere o stile singolare. Acerrimo nemico è un film poliziesco d'azione, un thriller psicologico, un film di supereroi capovolto. E non sarebbe potuto arrivare in un momento migliore. Anche se non direi che le persone sono stanche dei film di supereroi, c'è un po 'di stanchezza derivante dai limiti delle loro storie. E questo li colpisce. La verità e le delusioni di Max Fist sono tenute in sospeso, con indizi e svolte che faranno dubitare del pubblico sulla veridicità delle affermazioni del presunto super. Ma non dubiteranno che sia una macchina da combattimento.

 

Joe Manganiello fa una performance infernale nei panni di Max. Immagina un Thor o un Superman amareggiato alle prese con la sua perdita di identità, di potere. Anche se è pazzo, non puoi fare a meno di simpatizzare con il ragazzo, anche se colpisce i muri di mattoni per sentire qualcosa e può rompere il cranio di un uomo a mani nude. Ma poi di nuovo, potrebbe essere solo grazie a tutte le droghe e l'alcol nel suo sistema. Skylan Brooks e Zolee Griggs si distinguono come i suoi inconsapevoli "aiutanti" sebbene abbiano un senso e una logica molto migliori di quanto lo squilibrato sarebbe l'eroe. Zolee nei panni di Indigo mostra un'astuzia inconfondibile ed è distaccata, anche quando le probabilità sono contro di lei e si trova in situazioni intense con le pistole letterali alla testa. Hamster è un eccellente surrogato del pubblico e dà supporto alla storia di Max Fist. Dare una prospettiva nell'universo del suo mistero e delle sue interazioni con il mondo di tutti i giorni. E Glenn Howerton brilla nel ruolo di cattivo in piena regola nei panni dell'inafferrabile Manager. Aggiungendo alcune stranezze a un boss del crimine molto pericoloso e molto facilmente arrabbiato.

Immagine tramite Youtube

 

Le scene d'azione sono strazianti ogni volta che Max Fist fa di tutto. Che si tratti di tubi, pistole o solo delle sue mani apparentemente indistruttibili, Max fa carne macinata da chiunque si trovi sulla sua strada. Soprattutto se è ubriaco. E il passato e le possibili delusioni di Max sono gestiti magistralmente con una serie estremamente colorata e surrealista di sequenze in stile fumetto in movimento e rotoscoping. Le origini di Max sono un mondo fantasy in stile fumetto, quindi ha senso che siano presentate altrettanto. Crea anche un interessante contrasto tra gli aspetti fantascientifici e la realtà più smorzata e grigia in cui Max si trova intrappolato. Le trame si intrecciano e girano insieme, intersecandosi in modo abbastanza equilibrato anche se alcuni momenti sono trascinati un po '.

 

Ho avuto la fortuna di sperimentare Acerrimo nemico al Beyond Fest 2020 al drive-in Mission Tiki ed è stato un vero spasso sul grande schermo. Inoltre, il cast e la troupe, inclusi Adam Egypt Mortimer e Joe Manganiello (With his dog, Bubbles!), Skylan Brooks, Zolee Griggs e altri, inclusi i produttori di Spectrevision, erano presenti con l'auto di Legion M per foto-op e introduzioni.

Crediti fotografici Lisa O'Connor: regista / scrittore Adam Egypt Mortimer, Joe Manganiello, Bubbles the dog ed Elijah Wood

Acerrimo nemico era tanto divertente quanto lacerante il cuore e pugni in faccia. Anche se le persone non conoscono ancora il nome "Max Fist", si spera che saranno investiti quanto lo è Hamster.

Acerrimo nemico uscirà l'11 dicembre 2020.

 

Immagine tramite IMDB

 

Post correlati

Translate »