Home Sottogeneri horrorTrue Crime Il suo nome era Ted Bundy

Il suo nome era Ted Bundy

by Piper St.James

Oggi Amazon ha pubblicato la sua docuserie Ted Bundy: Falling For a Killer. Mentre Bundy ha avuto una rinascita agli occhi del pubblico negli ultimi due anni, questa serie ha scelto di concentrarsi da una nuova lente. Ora le donne colpite dal serial killer stanno parlando.

Ci sono voluti molte di queste donne anni, addirittura decenni per farsi avanti con le loro esperienze. Sostengono che le loro storie siano trascurate per la storia dell '"eroe" della narrazione; sono stanchi che Ted Bundy venga glorificato.

Non molte delle vittime di Bundy sono scappate, ma in loro assenza le loro famiglie e gli amici parlano per loro, molti per la prima volta. La docuserie fa luce su queste donne in modi che i documentari, gli articoli e i libri del passato non hanno fatto. Non sono solo nomi o immagini. Sono figlie, sorelle, amiche, compagne di classe. Queste donne hanno finalmente avuto voce in capitolo in oltre quattro decenni.

Gli anni '1970 per le donne

La docuserie ricorda come i primi anni '1970 fossero una polveriera di liberazione sessuale e cambiamenti rivoluzionari per le donne. Le donne volevano l'uguaglianza di opportunità e il controllo del proprio corpo, sesso e fertilità. Non volevano più accontentarsi dell'idea di essere visti come oggetti sessuali; e questo ha fatto impazzire molti uomini.

Non solo questo è stato visto nei campus universitari con club di nuova costituzione, lezioni di studi sulle donne e manifestazioni, ma anche nei media. Programmi televisivi come Mary Tyler Moore e That Girl mostravano donne indipendenti che vivevano vite indipendenti.

Elizabeth e Molly Kendall

Le due donne che dominano la narrazione nella prima parte sono Elizabeth “Liz” Kendall e sua figlia Molly. La madre e la figlia avevano passato anni a eludere il circo seguendo Ted Bundy, ma non stanno più mantenendo il silenzio.

Madre Liz Kendall e figlia Molly Kendall

Liz ricorda di aver incontrato per la prima volta l'affascinante giovane in un night club dove le chiese di ballare. Dopo la conversazione ha chiesto un passaggio a casa dall'affascinante sconosciuto che ha detto che si chiamava Ted. Gli ha chiesto di passare la notte, ma non di natura sessuale. I due passarono la notte addormentati sul suo letto, vestiti, sopra le lenzuola.

La mattina dopo Kendall fu sorpresa di svegliarsi e di scoprire che Bundy si era svegliato presto, aveva svegliato sua figlia dal letto in soggiorno ed era in cucina a preparare la colazione. Questa è l'immagine più lontana dal mostro associato al nome. Da quel giorno in poi Bundy si era sistemato nella loro famiglia di due persone.

I Kendall e Ted

Nella prima parte delle docuserie i due descrivono il loro primo incontro con Bundy. Esaminano le loro impressioni iniziali, esperienze e i loro primi quattro anni insieme. Liz si è trasferita a Seattle con la speranza di lavorare per l'Università di Washington. Voleva iniziare una nuova vita sia per se stessa che per la figlia di 3 anni con l'obiettivo finale di incontrare Mr. Right. Non sapeva che chi avrebbe incontrato sarebbe stato tutt'altro.

Durante quei primi anni Liz e Molly raccontano come il fidanzato dagli occhi azzurri e l'aspirante patrigno si siano intrecciati nella loro famiglia. Bundy giocava con Molly e i ragazzi del vicinato. La famiglia improvvisata di tre persone invitava il fratello di 12 anni di Bundy a fare delle gite.

Bundy e i Kendall

Il primo episodio lo documenta con così tante immagini di ciò che mostra tempi felici, ricordi colorati e volti sorridenti che ti dimentichi di guardare uno spettacolo su un serial killer. È una visione della vita di Bundy che è sorprendentemente giustapposta al sangue e alla carneficina per cui è famigerato.

Le maree iniziano a cambiare

Kendall adorava il giovane Bundy e sentiva di avere una relazione molto amorevole. Tuttavia, con il passare degli anni, le bandiere rosse hanno cominciato a diventare evidenti. Circa due anni e mezzo dopo l'inizio della relazione, circa un anno e mezzo prima del primo omicidio denunciato, una delle prime bandiere è salita. Bundy si sarebbe vantato con Liz di aver rubato.

È un fatto ben noto Bundy era un cleptomane. Molti degli oggetti personali acquisiti da Bundy nel corso della sua vita sono stati rubati e si è divertito a raccontarle questi risultati. Non solo orgoglioso, ma sfacciatamente vantato.

All'epoca Bundy lavorava anche per un partito repubblicano. Uno dei suoi compiti era quello di pedinare l'avversario in diversi travestimenti e raccogliere informazioni. Sarebbe orgoglioso di essere anonimo e mai riconosciuto. Questo è quando Bundy ha capito il valore e il potere di essere un camaleonte, che ha usato in seguito durante la sua vita di omicidio.

Gli omicidi iniziano

Secondo la maggior parte dei resoconti, il 4 gennaio 1974 Bundy commise il suo primo omicidio nel distretto universitario. Karen Epley non ha mai incontrato Bundy prima che entrasse nella sua stanza e la aggredisse brutalmente. Le sue lesioni grafiche hanno provocato una lacerazione della vescica, danni al cervello e perdita dell'udito e della vista.

Sopravvissuta Karen Epley

Mentre racconta la sua esperienza, Epley spiega che questa è la prima volta che parla dell'evento. Voleva avere privacy e andare avanti nella vita. Tuttavia, ha anche ammesso che c'era l'aria di mantenere i segreti degli autori e dei loro crimini. Lo stesso senso di "protezione dell'autore" è ancora vivo oggi, motivo per cui molte vittime di aggressioni sessuali non si fanno ancora avanti per denunciare i crimini.

4 settimane dopo

Solo un mese dopo, il 31 gennaio, Bundy ha colpito di nuovo. Questo crimine aveva molte somiglianze con l'attacco a Epley, ma la vittima Linda Healy non è sopravvissuta. Il racconto di Healy è raccontato dai suoi coinquilini e dalla famiglia che portano avanti la sua voce e la sua storia.

Healy viveva in una casa di ragazze quando la sua stanza è stata violata e lei è stata picchiata e rapita dalla sua stanza. Non è stato chiarito se fosse deceduta o meno quando è stata allontanata dalla sua residenza. Tuttavia, è stato spiegato che Bundy ha preparato il suo letto per coprire il sangue sul materasso, ha rimosso la sua camicia da notte insanguinata per riporla nell'armadio e l'ha vestita con abiti puliti prima di portarla via da casa.

Cambiamenti in Bundy

In questo momento era evidente a Kendall che c'erano più cambiamenti in corso in Ted. Una delle differenze più evidenti era che Bundy sarebbe scomparso per giorni alla volta. Si sono anche impegnati in combattimenti più verbali, durante i quali è rimasto inquietantemente calmo.

Anche la figlia Molly ricorda questi tempi. Ricorda di non aver visto Bundy in giro tanto, così come meno attività legate alla famiglia tra i tre. Liz lo prese personalmente e iniziò a bere. Non sapeva che la sua personalità cambia, l'assenza fisica dalla sua vita e gli sbalzi d'umore irregolari avevano a che fare con lei. Questo fu l'inizio dell'era dell'uccisione di Bundy.

Post correlati

Translate »